Seguici sulla nostra pagina Facebook Seguici su Telegram
CERCA NEL SITO
CALENDARIO EVENTI
area riservata
Richiesta password

Dettaglio news

Precisazioni sui tirocini
12 marzo 2020
Cara collega, Caro collega,
i diversi dcpm stanno determinando risposte e procedure molto eterogenee.
Al fine di favorire una maggiore armonizzazione delle stesse per i tirocini professionalizzanti abbiamo convocato, in via telematica, la commissione paritetica mentre per il tirocinio di specialità stiamo cercando di raccogliere e uniformare le diverse prassi e, laddove possibile, stimolare verso soluzioni di smart working.

Di seguito riportiamo i riferimenti normativi dei recenti decreti rispetto ai tirocini.

Dpcm 8 marzo 2020

all'Art. 1 punto h
sono sospesi ...corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per anziani, nonché i corsi professionali e le attività formative svolte da altri enti pubblici, anche territoriali e locali e da soggetti privati, ferma in ogni caso la possibilità di svolgimento di attività formative a distanza ad esclusione dei corsi per i medici in formazione specialistica e dei corsi di formazione specifica in medicina generale, nonché delle attività dei tirocinanti delle professioni sanitarie...

E all'Art. 2 punto h

esclusi dalla sospensione i corsi post universitari connessi con l'esercizio di professioni sanitarie, ivi inclusi quelli per i medici in formazione specialistica, i corsi di formazione specifica in medicina generale, le attività dei tirocinanti delle professioni sanitarie...

Ne segue che le attività di tirocinio sia professionalizzante (post lauream) sia di specializzazione (psicoterapia) svolte in strutture pubbliche o private non sono sospese. Salvo restante che ogni struttura o ente ospitante il/la tirocinante dovrà valutare le modalità e le azioni da adottare per ottemperare su quanto disposto dal decreto in termini di sicurezza e salute.

Si consiglia comunque di far riferimento sempre al proprio tutor per informarsi su eventuali misure restrittive discrezionali prese a scopo cautelativo da parte dell'ente e/o struttura ospitante. 

Eventuale formazione a distanza potrà riferirsi a compiti specifici relativi al tirocinio normalmente espletabili non in presenza (analisi e studio documentali, ricerche).
Tale formazione dovrà essere concordata, definita e riconosciuta dalla struttura ospitante a continuità del periodo di svolgimento del tirocinio.
Nei casi in cui la struttura ospitante pone limitazioni all'accesso del/della tirocinante si invita, a garanzia del principio di continuità e di efficacia della formazione del tirocinio, a definire con la struttura stessa il proprio progetto di tirocinio in forma a distanza. Questo per non modificare la durata e i termini del progetto di tirocinio.  
Si rammenta che ogni progetto di tirocinio professionalizzante ha una copertura assicurativa come definito dalla Convenzione con l'Università di Bologna e l'Università di Parma. In caso di formazione a distanza ci si dovrà confrontare con la struttura ospitante e l'Università su quanto di seguito https://www.inail.it/cs/internet/comunicazione/avvisi-e-scadenze/avviso-coronavirus-informativa.html
Si rimanda sempre allo stesso link per gli adempimenti di copertura assicurativa per il tirocinio di specializzazione in caso di svolgimento dello stesso in modalità smartworking.
 
Si ricorda che la valutazione di ogni rischio nell'ambito di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro vede quale diretto responsabile il datore di lavoro. Si rammenta che il tirocinio è equiparato ad attività lavorativa ai sensi del art. 2 del Dlgs 81/08.
Per ogni spostamento, dovuto per ragioni lavorative quindi anche tirocinio, la prefettura ha divulgato l'allegata dichiarazione (clicca qui) in caso di controllo.
Si comunica inoltre che, se la struttura ospitante dovesse sospendere il tirocinio professionalizzante e fosse impossibilitata ad attivare modalità di formazione a distanza, si applicherà l’Art. 2 punto 4) della Convenzione tra Ordine ER e Università di Bologna e Università di Parma in virtù del quale il tirocinante può fare richiesta alla Struttura Didattica competente di sospensione e ripresa del periodo di tirocinio, con riconoscimento del periodo già svolto.

Il DCPM del 9 Marzo non ha portato a modifiche per i tirocini. Non si considera più l'Art 2. del precedente decreto.
Il DPCM adottato il 11 marzo non ha introdotto modifche rispetto a quanto sopra indicato.

Sarà nostra cura fornire ulteriori aggiornamenti qualora vi siano modifiche per le attività di tirocinio. 

Progetto Grafico: Silvana Vialli
Web design: Excogita
Informativa Privacy - Cookie Policy
Ordine degli Psicologi dell'Emilia-Romagna - Strada Maggiore, 24 - 40125 Bologna - C.F.: 92032490374
tel. 051 263788 - fax 051 235363 - e-mail: info@ordpsicologier.it - e-mail PEC: in.psico.er@pec.ordpsicologier.itSeguici sulla nostra pagina Facebook Seguici su telegram